Dominante e, finalmente, bellissima: con la quarta evoluzione di Allegri la Juventus ora può sognare la Champions



Sotto il sorriso-ghigno sempre più da Joker (alla Marc Marquez) l’allenatore continua a schermirsi, a dire che si può e si deve fare meglio. Ma la partita di Manchester segna uno spartiacque nel processo di crescita. Che può chiudere la lacuna fatale del passato


SITO UFFICIALE